VISTO DAI BAMBINI 

I primi disegni li avevo messi in un cassetto. Era il 2002. Pensavo che li avrei "archiviati" ben presto, ma non ne ho mai avuto il coraggio. Così ora ho almeno sei grandi cartoni pieni di disegni e dediche .

Alcune parole mi fanno commuovere come fosse il primo anno di scuola.

DISEGNI E PENSIERI

DSCF5078.JPG

«Io dopo il concerto mi sentivo fiero di me»

                                                                   Alessandro R.

«Alez Ziliski è il miglior maestro di musica. Quando ero in un’ altra scuola, a me non piaceva la musica, anzi, la odiavo, ma quando mi ha insegnato lui mi ha aperto gli occhi.[…] Il suo carattere è gioioso e felice come un’ aquila trionfante per aver creato un bellissimo gruppo di cantanti. Mi ricordo di una volta che mi aveva detto che cantavo bene e da lì ho capito cha la musica sarebbe stata la mia materia preferita. Mi ricordo anche che una volta mi ha fatto dirigere il coro. Ero emozionato con il cuore a mille»    RAUL

 

«Io dopo il concerto mi sentivo fiero di me»

                                                                   Alessandro R.

«Aleksander è di statura alta, di corporatura media e snella, il volto magro allegro, roseo, sorridente, solare. La fronte è alta. Il naso regolare. I capelli sono corti e neri. Durante le lezioni ha una barbetta sul mento, invece durante lo spettacolo se la taglia[…] Qualche volta dice che qualcuno parla però non dice i nomi perché è una persona buona e forse non vuole che vengano puniti dalle maestre»

«Alek è anche molto bravo ad adattarsi ai caratteri dei bambini, non so perché; magari è l’ esperienza, ma so che non tutti hanno questa dote. E’ molto scherzoso e quando deve farci imparare degli esercizi difficili prova con delle battute»

«Alek è anche molto bravo ad adattarsi ai caratteri dei bambini, non so perché; magari è l’ esperienza, ma so che non tutti hanno questa dote. E’ molto scherzoso e quando deve farci imparare degli esercizi difficili prova con delle battute»

                                                                     Mattia

« Il suo naso è a patata e ha i capelli corti e spettinati. Lui si mette quasi sempre i jeans e scarpe  strane ma quando si veste elegante è veramente bello. Lui sa spiegare bene e quella è una cosa che mi piace del  suo carattere. E’ molto espressivo e non ha paura di parlare davanti a tantissime persone[…]

 Una volta, durante una lezione, mi ha fatto ridere quando parlava con il piano che non funzionava.»

                                                                                  

Nicholas

« Alex è una persona d’ animo nobile, gentile, e solare con un sorriso sempre stampato sulla faccia, tranne quando si arrabbia severamente. Ci insegna a cantare canzoni scelte molto bene, ci fa imparare le note ed è un ottimo pianista. Due esercizi molto divertenti sono quello della sirena e quello dello spray[…] Quando è finito il concerto mi è dispiaciuto moltissimo perché non avrei più potuto vedere un’ espressione con occhi attenti e vigili, un sorriso quasi triste e quelle mani disposte una a suonare il piano e l’altra a dirigere un coro numeroso. Lo trovo una magia.       

Spero che darà un insegnamento come il nostro alle nuove generazioni che saranno con lui.»

                                                                                               Rebecca

«Aleksander Zielinski è il nostro maestro di musica e lo conosciamo da quattro anni, cioè da quando eravamo in seconda, ma dal risultato di questi quattro anni sembra che lo conosciamo da otto.»                                                               

                                                                                        Lorenzo

«Ieri al concerto di Natale abbiamo cantato molto bene. Pensavo ci fossero cento persone  e invece ce n’ erano centocinquanta. Ho sentito gli applausi e stavo per svenire.

L’ emozione più bella è stato il maestro Alex perché non credevo che cantasse così bene.»

                                                            

Chiara

         « Lui è molto bravo a cantare: ha un’ estensione molto ampia della voce: sembra quasi che ne abbia due. […]Comunque mi sono trovata meglio con Alek; e poi le canzoni che abbiamo cantato quest’ anno mi piacciono di più in confronto a  quelle dell’ anno scorso»

 

                                                                        Sara

22.jpg

«Aleksander è di statura alta, di corporatura media e snella, il volto magro allegro, roseo, sorridente, solare. La fronte è alta. Il naso regolare. I capelli sono corti e neri. Durante le lezioni ha una barbetta sul mento, invece durante lo spettacolo se la taglia[…] Qualche volta dice che qualcuno parla però non dice i nomi perché è una persona buona e forse non vuole che vengano puniti dalle maestre»

 NATALIA

«Il suo carattere è soprattutto positivo e influenza anche il mio visto che è sempre sorridente e felice. Alcune volte però si arrabbia e sono guai…»

                                                                                               Francesca

«Sei stato il maestro migliore di tutti ed eri anche buffo. Mio papà ha detto che abbiamo fatto un bel concerto».

                                                                                               Nebai

«mi manchi tanto, tanto Aleksander perché anche al lago maggiore vorrei cantare. Ti voglio bene».

                                                                       Luna